La virtualizzazione

Per virtualizzazione, si intende l’utilizzo di computer dotati di software specializzato (generalmente detti ipervisori o hypervisor) in grado di ‘emulare’ il funzionamento contemporaneo di più Server e/o Stazioni Desktop (definiti spesso come ‘macchine virtuali’).

Questa apparente complicazione, porta in realtà una serie di notevoli vantaggi tra cui (ma non solo):

*Indipendenza dall’hardware.* Le macchine virtuali ‘vedono’ il medesimo hardware (CPU, RAM, dischi, video, audio, USB), indipendentemente dall’hardware reale utilizzato dagli ipervisori. Questo permette di spostare una macchina virtuale da un ipervisore all’altro o di aggiornare/sostituire l’hardware di un ipervisore, senza che la macchina virtuale si accorga del cambiamento riducendo i tempi e costi di aggiornamento al minimo. Alcune soluzioni permettono addirittura di ridurre i tempi di fermo delle macchine virtuali durante gli aggiornamenti a zero.

*Utilizzo razionale delle risorse.* Gli ipervisori sono perfettamente in grado di fornire ad ogni macchina virtuale solo la quota realmente necessaria di risorse hardware (CPU, RAM, Dischi), limitando gli sprechi ed offrendo al contempo maggiore diponibilità ove necessaria.
Ad esempio un Desktop virtuale raramente utilizza tutte le proprie CPU e la propria RAM al 100%; l’ipervisore è in grado di utilizzare queste risorse per fornire più capacità di calcolo al Database Server aziendale, senza inficiare sulle prestazioni della macchina Desktop, che al momento del bisogno si vedrà restutite le sue risorse in modo totalmente trasparente. L’aumento delle risorse dell’ipervisore diventa così vantaggioso per TUTTE le macchine virtuali e non più per un singolo server o un singolo PC.

*Capacità di ‘Fotografare’ lo stato delle macchine.* Dal punto di vista degli ipervisori, ogni singola macchina virtuale non è altro che un insieme di file (che descrivono l’hardware ed il contenuto dei dischi) ed una zona della memoria RAM. Risulta quindi molto semplice ‘salvare’ lo stato di una macchina (snapshot) e ripristinarlo quando necessario, rendendo gli aggiornamenti e le installazioni di nuovo software estremamente più sicuri e confortevoli (se qualcosa non funziona come previsto, è sempre possibile tornare su i propri passi).
Queste snapshot quando non più necessarie possono essere rimosse senza alterare il funzionamento delle macchine e liberando spazio su i dischi.

*Backup semplificato.*
I backup possono essere eseguiti tramite l’ipervisore, che provvede ad eseguire una snapshot della macchina, a salvare tale snapshot e ad eliminarla al termine del backup. Fine di tutti i problemi di file aperti durante il backup o di mancata sincronizzazione tra lo stato di file multipli.

*Costi di manutenzione e di consumo energetico ridotti.* La virtualizzazione abbatte la quantità di hardware necessaria, al contempo l’hardware utilizzato è studiato appositamente per tale utilizzo ed offre livelli di tolleranza ai guasti superiore.
Hardware migliore significa meno guasti e semplicità di aggiornamento.
Meno hardware significa consumi ridotti e meno spese di manutenzione.

*Flessibilità.*
Grazie alla virtualizzazione, duplicare macchine o crearne di nuove è una questione di minuti che (la maggior parte delle volte) non richiede l’acquisto di nuovo hardware o l’aggiunta di nuovi cavi di rete e di alimentazione. L’aumento di RAM, di spazio disco o l’aggiunta di CPU ad una macchina virtuale diventa un’operazione da pochi click del mouse che in alcuni casi non richiede nemmeno il riavvio della macchina.

Questi sono solo alcuni dei molteplici vantaggi che virtualizzazione può apportare alla vostra realtà aziendale.

Alchimie Digitali, Enterprise Partner di VMWare, mette a vostra disposizione i suoi migliori tecnici per analizzare, studiare e mettere in opera un sistema di virtualizzazione adatto alle vostre necessità aziendali, oltre a formare i Vostri tecnici al fine di sfruttare al meglio le capacità dei sistemi VMWare.

Contattaci qui per avere maggiori informazioni.