L’informatica (termine creato al politecnico di Zurigo (CH) sul modello del termine greco Matematica) è lo studio dei fondamenti teorici dell’informazione, della sua computazione a livello logico e delle tecniche pratiche per la loro implementazione e applicazione in sistemi elettronici automatizzati detti quindi sistemi informatici.

Siamo Informatici

Non ci “occupiamo” di informatica. Frase quanto mai sibillina se non la si spiega. Qui c’è la nostra vera anima, la nostra natura, la nostra essenza e tutta la nostra storia professionale.

Generalmente si è soliti presentarsi con il classico elenco più o meno completo delle cose che si fanno, le proprie skills e l’elenco clienti. Certo è che se davvero tutto dovesse limitarsi solo ad un mero elenco, che gusto c’è a presentarsi. Soprattutto noi non siamo questo e non vogliamo esserlo. Ecco perchè diciamo, anzi lo urliamo con forza e vigore che noi siamo informatici. Essere informatici oggi significa mettersi sulle spalle una zavorra enorme di responsabilità perchè tutto oggi gira grazie all’informatica. Siamo circondati in ogni dove da oggetti che in un modo o nell’altro sono legati alla necessità di gestire e “manipolare” informazioni. E chi è informatica questo non solo lo sa ma lo recepisce in modo totalizzante proprio perché le responsabilità in gioco sono enormi. Se pensiamo alla gestione delle reti, alla sicurezza, alla privacy …

Quanto c’è davvero dietro ad un semplice www lo sanno in pochissimi. Cosa significa gestire in sicurezza un processo di gestione dati all’interno di un sistema aziendale lo sanno in ancor meno persone. Eppure oggi, non si riuscirebbe nemmeno ad accendere il fornello del gas per cuocere un uovo senza l’informatica.

Perché ? Semplice! Chi calcola i consumi? Chi o cosa gestisce i dati del consumo e li invia al sistema di generazione delle fatture? Se la fattura non viene generata, non può essere pagata e se non viene pagata, lo sappiamo tutti che succede.

Essere informatici significa quindi avere bene in mente il ruolo che si ricopre, significa avere una visione globale delle cose avendo capacità adattiva per risolvere problemi che in altre circostanze potrebbero essere insormontabili. Essere informatici significa saper valutare con enorme precisione benefici, costi ed effetti di ogni processo di gestione dell’informazione, qualsiasi sia la circostanza, la situazione e gli obiettivi da raggiungere.