Backup

Microsoft office 365 offre uno tra i migliori ecosistemi per la gestione delle attività aziendali, tuttavia, molti utenti, non sono completamente consapevoli che il passaggio al cloud, non li mette completamente al riparo da potenziali problemi e inconvenienti.

Per ovviare a questi ultimi, l’unica strada percorribile che ci sentiamo di consigliare, qualora non vi aveste già pensato, è implementare una soluzione di backup per la protezione dei dati, affinché possiate accedere senza limitazioni ai dati di Office 365 ed avere il pieno controllo della situazione.

La necessità di implementare il backup di Microsoft 365 può essere compresa solo facendo chiarezza sulla responsabilità delle parti, aspetto per molti nebuloso.

Dove comincia e finisce la responsabilità di Microsoft?

Eccovi un elenco puntato, che può dare un’idea della cosa:

  1. Possibilità di recupero di dati eliminati, dal cestino;
  2. Manutenzione e garanzia del funzionamento dei servizi di Cloud, gestendo disservizi o guasti di un hardware o difetti di un software;
  3. Replica dei dati presenti (in quell’istante) nei vostri archivi, su differenti Data Center

Sì ma, fino a quando?

La risposta varia a seconda del tipo di servizio di Microsoft 365.

Se si parla del servizio di posta: Quando cancelliamo i dati nel cestino, Microsoft consente di recuperarli entro 14 giorni (di default), servizio estendibile a 30 giorni.
Invece per SharePoint e One Drive: i dati cancellati possono essere recuperati entro 93 giorni.

 

Quindi, in conclusione, perché hai bisogno di Backup per Microsoft Office 365?

Semplice, perché Microsoft è responsabile esclusivamente della manutenzione delle infrastrutture e della disponibilità dell’applicazione. Si può incorrere in innumerevoli rischi che potrebbero minare la protezione dei dati, ad esempio:

  • Le minacce alla sicurezza: che possono essere interne o provenienti da attacchi di aggressori esterni che vedono i tuoi dati valore economico;
  • La cancellazione accidentale: Nessuno è perfetto e ad ogni modo questa rimane sempre una delle principali cause di perdita dei dati, anche se facilmente prevenibile;
  • Le Normative e la conformità legale: Lo sai che sei sanzionabile, se non riesci a fornire dati a organismi di regolamentazione o a tribunali?
  • Le lacune nei criteri di conservazione dei dati: lo stato delle cose può variare rapidamente e piccole sviste possono portare a grandi e spiacevoli conseguenze.

 

La protezione dei dati di Microsoft Office 365 è tua responsabilità, ma noi possiamo aiutarti fornendoti una soluzione semplice e a prova di rischi, al fine di avere tutti i dati sotto il tuo controllo.

Hai bisogno del nostro aiuto?

Prenota una consulenza GRATUITA di 45 minuti!

Contattaci